Schermi manuali, altra frontiera

Uno schermo treppiede tra diversi modelli in commercio di teli per la videoproiezione ad azionamento manualeNel panorama commerciale dei pannelli per videoproiettori è stato registrato un notevole aumento dell’appetibilità verso gli schermi manuali, rispetto a quelli motorizzati. C’è da dire che questa tipologia di schermo, sicuramente più economico rispetto alle versioni a motore, ha sempre riscontrato un buon successo. L’incremento, cercato negli anni dai vari produttori è strettamente legato ad un miglioramento generale delle loro caratteristiche tecniche e progettuali.

Gli schermi manuali, oggi più di ieri, presentano enormi vantaggi di proiezione e, soprattutto, di versatilità. La versatilità è maggiormente presente, ad esempio, in quegli schermi a molla installabili sia a parete che a soffitto, così come la praticità lo è per i teli ad arganello o per lo schermo treppiede, che può essere trasportato facilmente. Inoltre, la destinazione d’uso ed il raggiungimento di proiezioni delle immagini di altissima qualità, grazie a tipologie come queste, non è eslusivo, nel senso che posso essere usati e montati in ogni tipo di ambiente, anche in casa e da professionisti (che si spostano per lavoro per proiezioni salturie) o da noleggiatori.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *