Pieghe non piaghe

Ecco uno degli schermi a molla, con bordi neri, acquistabili su SchermiOnlineOggi parliamo di alcuni piccoli interventi domestici di manutenzione su alcuni teli per proiettore. Questo nel caso in cui ce ne fosse bisogno e per non essere totalmente impreparati. Il post è dedicato a tutti i possessori di un telo su treppiede o di alcuni degli schermi a molla in commercio ad azionamento manuale, nonché a tutti quelli che invece intendono acquistarne uno, per un uso prettamente casalingo.

Di cosa si tratta? Eventuali pieghe fastidiose sulla tela! Perché diciamo che le pieghe non sono piaghe? Ovviamente perché stiamo parlando di problemi del tutto risolvibili in autonomia. Dopo questa breve ed incoraggiante premessa passiamo agli aspetti pratici ed operativi.

Primo caso
: alla presenza di piegature indesiderate è necessario, con molta cautela, far risalire e riscendere la tela fino al fine corsa di progettazione, attendere 24 ore, far risalire nuovamente la tela cercando il più possibile di simulare sui lati una corretta tensionatura, attendere 24 ore. Dovrebbe ritornare tutto nella norma, ovviamente in 24 ore.

Secondo caso
: se le pieghe “danneggiano” la parte inferiore dell’area di proiezione, quella che vede la presenza del contrappeso è necessario togliere uno alla volta i tappi laterali, tendere la fettuccia in PVC presente nell’asta e rimettere i tappi.

Terzo ed ultimo caso
: di fronte ad una scorretta procedura di salita della tela, causa di evidenti “increspature”, dotarsi di un comune asciugacapelli, posizionarlo a circa 30 centimetri dal retro dello schermo ed azionarlo a temperatura media.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *