Vernici per proiezione Screen-Goo

Vernici Screen Goo

Le vernici per proiezione sono un mezzo semplice ed economico per realizzare uno schermo di qualsiasi forma e su qualsiasi superficie. Quello che segue è un semplice decalogo, da conoscere, soprattutto per chi ha intenzione di acquistare o già possiede delle vernici Screen-Goo, ma anche utile per altre marche di vernici in commercio.

1) Sono applicabili a spruzzo oppure a rullo su qualsiasi superficie trasparente (vetro, acrilico, pet, pvc) oppure opaca (muratura, cartongesso, compensati, laminati) di qualsiasi forma (piana, curva, sferica) purchè, perfettamente, lisce e pulite;

2) Disporre la superficie da verniciare, perfettamente, in piano;

3) Per le vernici da retroproiezione il procedimento da utilizzare è, esclusivamente, il procedimento “a spruzzo” con opportuno aerografo,  da effettuarsi su materiali trasparenti, mentre per le altre vernici è possibile utilizzare in alternativa il procedimento a rullo;

4) La pistola a spruzzo ed il suo ugello devono essere perfettamente puliti con solvente e di seguito lavati con acqua distillata (quella dei supermercati per il ferro da stiro va benissimo), in quanto il processo di catalizzazione della vernice può venire alterato dalle impurità residue, eventualmente, rimaste negli ugelli o in altre parti dell’aerografo. A seconda della pressione dell’aria e della sezione dell’ugello, la vernice dovrà essere diluita fino ad un massimo del 20% con acqua distillata. Si consiglia di usare una diluizione tale che uno spruzzo di prova effettuato su una superficie verticale non dia luogo a “colatura” del prodotto;

5) Per le applicazioni a rullo si consiglia di usare un rullo per l’applicazione del fondo ed uno nuovo per l’applicazione dello strato superficiale. In alternativa, è necessario lavare a fondo il rullo dopo l’applicazione del fondo prima di procedere all’applicazione dello strato superficiale, usando per l’ultimo risciacquo acqua distillata;

6) Dovranno essere stese almeno due mani di prodotto per ogni componente (almeno 2 mani di fondo e almeno due mani di superficie), il più uniformemente possibile, con un intervallo di asciugatura tra ogni mano e la successiva di circa 6 ore;

7) L’esposizione al sole o a fonti di calore dirette durante il procedimento di verniciatura può provocare alterazioni del prodotto;

8) Prima dell’utilizzo dello schermo finito, ovvero prima di esporlo ai raggi solari diretti, dovranno passare almeno 24 ore dall’ultima mano di verniciatura per permettere il completamento dei processi di catalizzazione;

9) Durante l’installazione evitare di maneggiare lo schermo dalla parte verniciata, poiché eventuali “ditate” lasciate sulla vernice risulteranno ben visibili in fase di proiezione;

10) Tutte le superfici ricavate devono essere pulite, eventualmente, con acqua distillata. Non usare mai solventi grassi (benzina, acquaragia, trielina) o che lascino residui sulla superficie.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *