Sistema audio/video ed ambiente

home-theatre
Ci accingiamo a realizzare in casa il nostro bell’impianto casalingo per la videoproiezione. Siamo ancora indecisi su quale schermo per videoproiettore acquistare, su che tipologia di diffusori puntare e su quale modello di proiettore investire ulteriormente. Ma prima ancora di arrivare a mettere mano al portafogli è necessaria una sorta di “progettazione” – se così intendiamo definirla – dell’ambiente che ospiterà il nostro impianto Home Theatre. Si dice questo, perchè i precursori americani, con i termini Home Theatre descrivono il perfetto connubio tra un impianto di riproduzione audio/video e l’ambiente circostante, in grado di regalare allo spettatore esattamente le stesse sensazioni percepibili in una sala cinematografica.

Quindi, le due cose sono inseparabili, nonchè due elementi che devono perfettamente integrarsi vicendevolmente. Insomma, tenendo in considerazione i presenti appunti, dobbiamo scegliere tra i migliori compromessi, creando meno pecche estetiche nella sistemazione di tutte le apparecchiature e/o deficienze tecniche nella scelta e disposizione finanche dei nostri mobili. Tutto deve avere un senso ed una funzione, al servizio di un obiettivo finale conclamato: un ambiente con il giusto grado di assorbimento acustico.

Inoltre, l’impianto di illuminazione non dovrebbe arrecare disturbo alla visione. Nel caso in cui gli apparecchi acquistati presentino problemi di dissipazione termica dovremmo pensare ad un ricircolo di aria nell’area in cui sono installati. Sulla vostra distanza dallo schermo poi, già sapete.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *